La sessualità è uno degli aspetti centrali della persona e delle sue relazioni con gli altri esseri umani ma purtroppo è un ambito in cui persistono ancora molti tabu e false credenze. La sessualità viene spesso ridotta ai rapporti penetrativi ma in realtà comprende l’identità e i ruoli di genere, l’orientamento sessuale, va dall’erotismo ed il piacere  all’intimità rivolta alla riproduzione. La sessuologia clinica si occupa dei diversi livelli in cui si esplica la sessualità; valori,  credenze e aspettative, pensieri, fantasie e desideri, fino ad atteggiamenti, comportamenti e pratiche del singolo o della coppia. Il sessuologo clinico è uno psicologo specializzato che si occupa di diagnosi, consulenza e terapia delle principali disfunzioni sessuali maschili e femminili all’interno della coppia o del singolo. Il mio approccio fa riferimento alla Terapia Mansionale Integrata: la sua caratteristica è quella di essere un percorso che prevede insieme ai colloqui con il terapeuta, delle attività pratiche che vengono prescritte tra una seduta e l’altra.

Prima di poter applicare questo tipo di terapia vanno escluse problematiche mediche. Quando le cause sono di ordine psicologico la Terapia Mansionale Integrata è il trattamento specifico e d’elezione. In questo caso spesso ci troviamo di fronte ad emozioni come paura, ansia da prestazione o timore di ricevere un rifiuto. L’obiettivo della terapia sessuale è modificare credenze, pensieri o comportamenti che impediscono un sereno svolgimento della sessualità. La TMI nasce il secolo scorso negli Stati Uniti (Masters& Johnson 1970, Kaplan 1987). E’ stata successivamente integrata da studi e ricerche italiane  (Fenelli&Lorenzini 1991; Dèttore 2001) che hanno dimostrato l’efficacia di questa terapia nella risoluzione del problema sessuale in maniera soddisfacente in breve tempo.

sessuologa trento

Sessuologia Clinica: le principali disfunzioni sessuali

  • vaginismo
  • dispaneuria
  • disfunzione erettile
  • anorgasmia
  • eiaculazione precoce
  • calo del desiderio
  • inibizioni
  • vulvodinia